Rudolf Bonvie – Dialog, 1973

Un letto vuoto, una mano apparentemente femminile che compare. Sola. Una ricerca di affetto e dialogo con un’altra mano apparentemente maschile. Tocchi fugaci, delicate strette di mano, quindi un allontanamento. La mano femminile, sulla parte sinistra della fotografia, rimane nuovamente sola.

Si tratta probabilmente di una delle serie fotografiche più note realizzate dal fotografo tedesco Rudolf Bonvie e risale al 1973. Tredici fotografie, numero dispari perché la solitudine non contempla la parità, scattate in bianco e nero su una superficie nettamente divisa in due parti. Una parte cerca affetto, l’altra lo dona e poi si ritira. L’inizio, lo svolgimento e la fine di una storia d’amore o di un singolo tentativo di comunicazione con l’altro, prima timida e poi decisa, quindi rassegnata.
Una volontà precisa di rappresentare la comunicazione assieme a tutte le sue problematiche senza impiegare le parole, sfruttando l’immensa potenza delle immagini.

Esiste anche un bel video su Youtube, che vi posto. Aggiunge movimento all’immagine semplicemente accostando fra loro le fotografie che compongono la serie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: