Brufolo Bill: nome poco bello, risultato molto buono

Dopo il primo ordine sul sito Lush.it, visti gli ottimi risultati ottenuti grazie ai prodotti ordinati, ho deciso di effettuarne un secondo qualche giorno fa. A parte una serie di piccoli problemi logistici per la consegna, il pacco mi è giunto quasi intatto a casa questa mattina, dopo un’attesa pur sempre breve (nemmeno quarantotto ore dall’ordine!). Ho ordinato la Cosmetic Warrior di cui vi parlo qui, l’henné Come un sole rosso acceso e un flaconcino contenente Brufolo Bill, un gel discretamente portentoso.

brufolobill-500-500x500

Come sempre, quando si tratta di problemi di pelle e di prodotti definiti portentosi e superefficaci io (per esperienza decennale) storco sempre un poco il naso. Brufolo Bill viene definito alla stregua di un prodotto molto efficace, quindi sulle prime ero molto scettica. Avendo però riscontrato risultati davvero buoni dopo sei applicazioni costanti di Cosmetic Warrior, ho deciso di tentare e comprare questo prodotto appartenente alla stessa linea. Il suo costo è di 9,25 euro per 45 grammi che come sempre paiono pochi mentre invece sono più di quanto se ne necessiti nel giro di qualche mese.

Vi anticipo subito un neo di questo gel: l’applicatore. In alcuni casi il prodotto da prelevare può dover essere meno di quanto il dosatore espella con una leggerissima pressione, con il rischio di ritrovarsi con del prodotto in eccesso da spalmare un poco a casaccio sul viso o da rimettere nel flacone. Ma essendo tale flacone apribile, è un difetto relativamente poco importante. Assicuratevi solo di avere le mani pulitissime durante tutto il procedimento di applicazione sulla pelle.

Come si usa: è una sciocchezzuola, ma un minimo di spiegazione ci vuole comunque. Bisogna lavarsi molto bene le mani e asciugarle perfettamente. Si preleva quindi una goccia di prodotto con la punta delle dita e lo si applica sul comedone o brufoletto molesto massaggiando giusto il tempo necessario a stenderlo bene. Si lascia agire per qualche ora (magari prima di uscire o durante la notte), quindi ci si sciacqua il viso e si applica una cremina idratante. È meglio utilizzarlo fresco e conservarlo quindi in frigorifero, ben chiuso con il tappino in plastica trasparente.

Ne ho applicata oggi qualche goccia su alcuni punti critici, per due volte nel giro di dieci ore. I risultati ci sono: il bastardissimo brufoletto si sfiamma visibilmente e perde volume, la pelle si calma e torna levigata. Non pretendete risultati immediati, il brufolo permane, ma nel giro di due giorni (notando quanto in poche ore abbia perduto il proprio volume originario) può sparire dalla circolazione senza problemi. Nei casi più gravosi la sua utilità è indubbia, ma l’efficacia finale varierà laddove la causa principale dell’acne sia di tipologia ormonale o semplicemente umorale. Comunque funziona su una pelle come la mia affetta da acne di derivazione altresì genetica oltre che emotiva / ecc. Secondo me questo gel può essere applicato tranquillamente anche su schiena e braccia, avendo cura di evitare zone delicate quali ascelle e mucose di bocca, narici e occhi. Dopo averla applicata sulla schiena e lasciata agire, è consigliabile effettuare un leggerissimo scrub per eliminare le cellule morte: sul viso può bastare un cucchiaino di bicarbonato con qualche goccia di acqua sfregato brevemente laddove ve ne sia la necessità. Come dicevo, però, sul viso basta anche solo applicare una cremina idratante e truccarsi normalmente.

Importantissimo non grattarsi e non toccare le zone sulle quali si applica Brufolo Bill, che funziona anche come deterrente nel caso abbiate questo pessimo vizio!

www.photobeamer.combbb

L’elenco ingredienti annovera, fra gli altri, anche timo, rosmarino, tea tree e succo d’uva e il gel profuma delicatamente di erbe. È incolore e una volta applicato tira leggermente ma non brucia (si può quindi applicare anche nel caso di acne leggermente infiammata). Ho usato, tempo fa, un gel simile acquistato in farmacia che bruciava mortalmente e seccava terribilmente la pelle del viso rendendola squamosa: ecco, Brufolo Bill questa sgradita sorpresa non la farà mai proprio per la quantità di ingredienti calmanti e lenitivi contenuti nella formulazione.

www.photobeamer.comfghj

(foto scattate in fretta e furia accanto al frigorifero, perdonate l’infima qualità) Il dosatore come si vede dalla foto è a beccuccio e spara il prodotto manco fosse la pallottola di una Calibro 9, ma con un pochino di pazienza si riesce a dosarne correttamente la quantità e a non sprecare prodotto.

Assieme a questo mini-carico di prodotti ho ricevuto tre campioncini (due da me richiesti, uno inserito spontaneamente dalla Lush come sempre). Uno di questi era il sapone Non si mangia! che, nonostante contenga qualche ingrediente sintetico, ha un profumo intenso ed inebriante di miele e altre bontà. Vi consiglio di provarlo evitando il campioncino perché è decisamente piccolo e finisce in fretta!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: