Un altro genre di comunicazione: L’esperienza personale della blogger

Storie vergognose di obiettori di coscienza che si parano dietro a questa terminologia per non agire. Schifo.

#Centonovantaquattro

Febbraio scorso ho avuto rapporti sessuali con il mio fidanzato.  La stessa sera il mio ragazzo avverte la sensazione di aver rotto il profilattico. Non ci sentiamo sicuri.

Il mio medico di famiglia il giovedì è chiuso e non sapevo proprio a chi rivolgermi per farmi prescrivere la pillola del giorno dopo. Il metodo contraccettivo di emergenza funziona entro le 72 ore ma prima si prende meglio è.

Sono venuta alla conoscenza che da poco è stato approvato in Italia un ulteriore contraccettivo d’emergenza: la pillola dei cinque giorni dopo. Ma in Italia non è possibile assumerla se non hai fatto un test di gravidanza. Il risultato è che si perdono soldi e tempo per assumerla, tutto perché i pregiudizi culturali italiani lo considerano un metodo abortivo.

Non voglio perdere tempo e accompagnata dal mio ragazzo mi sono recata in farmacia per chiedere quali farmacie di turno fossero aperte. Era…

View original post 628 altre parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: