Famìglia, [plurale evoluto]

BeFunky_null_1.jpgFamiglia: In senso ampio, comunità umana, diversamente caratterizzata nelle varie situazioni storiche e geografiche, ma in genere formata da persone legate fra loro da un rapporto di convivenza, di parentela, di affinità, che costituisce l’elemento fondamentale di ogni società, essendo essa finalizzata, nei suoi processi e nelle sue relazioni, alla perpetuazione della specie mediante la riproduzione (con sign. simile, il termine è spesso esteso anche al mondo animale: una fdi fochedi rondini, ecc.). Sotto l’aspetto antropologico e sociologico, la famiglia si definisce come gruppo sociale caratterizzato dalla residenza comune, dalla cooperazione economica, e dalla riproduzionefnucleare (o elementare), quella costituita dal solo nucleo fondamentale, ossia padre, madre e figli, o anche soltanto marito e moglief.ristretta, genericam. gruppo familiare di dimensione esigua, sia che si tratti di f.nucleare in senso proprio, sia che includa componenti non legati da vincoli di parentela; festesa (in contrapp. a quella nucleare), unità composta da più famiglie genealogicamente legate nell’ambito di due e anche tre generazioni: padri, figli, figli dei figli; per f. allargata, v. allargato; fpatriarcale, quella che, nei sistemi di discendenza patrilineari, è posta sotto l’autorità dell’ascendente più anziano (dettopatriarca), per cui, in molte società, essa costituisce un’unità politica (analoga organizzazione non si riscontra nei sistemi di discendenza matrilineare, e il cosiddetto matriarcato rappresenta un’interpretazione teorica senza corrispondenza etnologica e storica); fgrande, gruppo familiare visto nella sua più ampia dimensione – i cui membri non hanno, necessariamente, una residenza comune –, comprendente oltre a persone genealogicamente legate anche persone di servizio, ospiti, ecc.; fmonogamica o poligamica, secondo che il gruppo familiare sia fondato su uno o su più vincoli matrimoniali: fpoliginica, in cui un uomo ha, nello stesso tempo, vincoli matrimoniali con più donne; fpoliandrica, quando più uomini hanno, nello stesso tempo, un vincolo matrimoniale con una sola donna. E considerando la famiglia come modello delle relazioni sociali, soprattutto con riferimento alle modificazioni che in esso vengono indotte dalle trasformazioni produttive e dai grandi fenomeni sociali: sociologia della f.; trasformazionicrisi della f.; la fruralecontadinaurbanaoperaiaborghese, ecc. Con il decadere della famiglia estesa, gli studî psicologici e in partic. quelli psicanalitici hanno accentrato il loro interesse soprattutto sulla famiglia nucleare, poiché in essa vengono maggiormente evidenziati i comportamenti sociali e le pulsioni individuali da cui emerge la formazione dell’identità personale sulla quale intervengono successivamente fattori culturali e sociali (per la terapia della f., o terapia familiare, v. terapia).

Nel linguaggio com. e in senso stretto, il «nucleo familiare» composto dai coniugi (o comunque da una coppia di persone che convivono more uxorio, senza essere legate dal vincolo matrimoniale, nel quale caso si parla in diritto di fdi fatto, in contrapp. alla flegittima, fondata sul matrimonio), dai figli, ed eventualmente dagli ascendenti o collaterali che con essi coabitano: una fnumerosafpoveraagiata;farsi una f., o mettere su famiglia, sposandosi e iniziando così una convivenza coniugale; avere famiglia, moglie e, generalmente, figli (con uso partic., ho famiglia, e più spesso, con un meridionalismo, tengo famiglia, frase a cui talora fanno ricorso – o che viene assunta, in tono iron. o polemico, a motto simbolico di un costume – coloro che vogliono giustificare comportamenti opportunistici o che, in altre situazioni, cercano di ottenere clemenza, col pretesto di reali o mentite esigenze e responsabilità familiari); essere senza famigliamantenere la f., provvedere alla f.;essere carico di famigliaavere una grossa fsulle spallelegamivincoliinteressi,impegnidoveri, e curepensieri di famigliale gioiegli affetti, e i pesigli onerile preoccupazioni della f.; festalutto di famiglia, comune a tutti i suoi componenti; ant., governo della f., l’insieme delle cure familiari, sia economiche sia morali; prov.,chi vuol bella fcominci dalla figlia, augurio e frase di consolazione a chi ha per primo figlio una bambina. Sacra f., quella di Gesù, la Madonna e s. Giuseppe, anche in quanto oggetto di raffigurazione d’arte: la «Sacra F.» di Michelangelo; in tono scherz.: ecco il sor Antonio che arriva con tutta la sua sacra famiglia. Con riferimento ai singoli componenti del nucleo: padre di f. (v. padre e pater familias); anche, ma solo nell’uso com., madre di f., figlio di f., di solito con aggettivi che ne specificano le qualità o la condizione: una povera, o un’ottimamadre di f.; un buon figlio di f.; con accezione partic., figlio di f., minorenne soggetto alla potestà dei genitori, che non ha perciò ancora indipendenza economica, o che è particolarmente curato e viziato dai genitori: finché è figlio di fnon ha certo voglia di cercare lavoro.

Con riguardo all’intimità della famiglia, al focolare domestico: viverestare in f.;allontanarsi dalla f.; tornare in f.; vita di f., ritirata; un uomo tutto f., che vive in famiglia e per la famiglia e non si cura d’altro; essere di f., persona intrinseca alla famiglia, benché non dello stesso sangue; sentirsi in f., o come in f., stare a proprio agio fra persone di indole, carattere, gusti affini ai proprî e alle quali si è comunque legati da sentimenti di affetto e simpatia; siamo (o eravamo, ecc.) una f., o come una f., di persone che, pur non essendo legate da vincoli di parentela, vivono, per ragioni di lavoro o per altra attività comune, a continuo contatto e in consuetudine (anche d’affetto, di mutua assistenza) quasi familiare; educare un figlio in f., in casa;trattare le cose in f., privatamente; i panni sporchi vanno lavati in f., le cose spiacevoli non si devono portare in piazza.

Nelle classificazioni zoologica e botanica, categoria sistematica superiore al genere e inferiore all’ordine; comprende di solito più generi affini. Il nome della famiglia si forma, nella terminologia latina scientifica, aggiungendo la desinenza –aceae in botanica e –idae in zoologia (rispettivam. –acee e –idi nelle denominazioni italianizzate) al nome del genere principale; in botanica, peraltro, alcune famiglie hanno nomi tradizionali, non formati secondo detta regola (per es., composite,ombrelliferepalme, ecc.).

In chimica, nella classificazione periodica degli elementi, si dice famiglia un gruppo di elementi, compresi in un periodo, che abbiano tra loro proprietà affini; più specificamente, fradioattiva, il complesso degli elementi che si ottengono da un elemento radioattivo per successive disintegrazioni; sono famiglie radioattive naturali quelle che hanno per capostipiti l’uranio, l’attinio e il torio.

Credo nella famiglia intesa come un gruppo di persone che vivono a stretto contatto, si scambiano idee e opinioni e condividono cibo, acqua, letto, libri, televisione, bagno. Credo che la famiglia non sia vincolata dal matrimonio e credo che nelle definizioni sopra riportate risieda una intrinseca ignoranza che vuole la famiglia legittima determinata unicamente dal matrimonio e non dall’amore.
Credo ad un significato di famiglia che va al di là dell’appartenenza allo stesso albero genealogico e credo che finché la convinzione dell’individuo medio sarà che la sola famiglia possibile è composta da uomo / donna / bambino e non da individuo / individuo / amore questo mondo (e, sopratutto, questo paese di ipocriti e falsi benpensanti impomatati) rimarrà stagnante per lungo tempo.

Preferirei essere una formula chimica.

[Fonte: Treccani]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: